Tutela per aree a pericolosità idraulica
[dicembre 2018] 

Ai sensi della Direttiva europea 2007/60/CE e del d.lgs. 49/2010, è stato redatto il Piano di gestione del rischio di alluvione -PGRA del distretto padano, approvato definitivamente con il D.P.C.M. 27/10/2016 (G.U.R.I. del 6/2/2017). Con il D.P.C.M. 22/02/2018, inoltre, è stata approvata la variante al Piano di Bacino stralcio per l'Assetto idrogeologico (PAI) del f. Po, entrata in vigore con la pubblicazione sulla G.U.R.I. del 25/05/2018, riguardante l'aggiornamento delle Norme di Attuazione del PAI finalizzato a recepire nel PAI stesso le aree a pericolosità idraulica perimetrate nell'ambito del PGRA.

Nei territori della Provincia di Savona, ad oggi, le aree inondabili a dati tempi di ritorno recepite nel PGRA, derivanti da sudi idraulici redatti nel tempo dalle Province su finanziamento regionale, i cui esiti sono da tempo noti ai Comuni interessati, non risultano oggetto di una adeguata copertura normativa, in quanto, salvo limitati casi, non sono state recepite dai Comuni nei loro strumenti urbanistici, né in altro strumento di pianificazione sovracomunale.

Con DGR xx del 14 dicembre 2018, pertanto, al fine di non lasciare aree a pericolosità note prive di adeguata copertura normativa, anche ai sensi dell'art. 33, c. 6, della l.r.41/2014, è stata adottata, ai fini dell'indizione di una fase di pubblicità partecipativa, una disciplina di tutela (cfr. allegato 1), coerente con la disciplina del PAI del f. PO, nonché con l'analoga normativa vigente per i bacini padani liguri nel territorio della Provincia di Genova, con riferimento alla mappatura delle aree inondabili derivante da quella approvata per il PGRA del Bacino del f. Po (cfr. allegato 2).

La disciplina sulle aree a pericolosità idraulica, a fini di tutela, è da applicarsi in regime di salvaguardia già all'atto dell'adozione.

Nell'ambito della fase di pubblicità partecipativa i soggetti interessati possono presentare eventuali osservazioni nel termine di 30 gg dalla pubblicazione della DGR sul BURL, da inviare al Settore Assetto del Territorio della Regione Liguria.

La disciplina di tutela adottata e le relative mappature di aree a pericolosità idraulica sono scaricabili in formato .pdf dal box degli allegati sottostante.

Pagina pubblicata il 17 dicembre 2018

Allegati
  • DGR 1064 del 14 dicembre 2018

  • Disciplina di tutela per aree a pericolosità idraulica bacini padani province Savona e Imperia
    Allegato 1 alla DGR 1064 del 14 dicembre 2018
    Scarica il file in formato .Pdf (446 kb)
  • Quadro unione mappatura aree a pericolosità idraulica
    Allegato 2 alla DGR 1064 del 14 dicembre 2018 (Cliccando i singoli squadri della mappa si apre il dettaglio della relativa zona di riferimento, in formato .pdf)
    Scarica il file in formato .Pdf (1172 kb)
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits