Strategia sviluppo sostenibile
Il percorso di costruzione della strategia regionale per l'attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda ONU 2030 e della Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile

La Regione ha dato il via alle attivitā che da qui al 2020, attraverso il coinvolgimento delle istituzioni locali e dei portatori di interesse, porteranno alla costruzione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, declinando gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 a livello locale, con l'individuazione delle azioni prioritarie, la definizione del sistema degli indicatori e del piano di monitoraggio e revisione, operando un raccordo tra obiettivi strategici regionali, strumenti di attuazione e Documento di Economia e Finanza regionale (DEFR).

Nel 2015 i Governi dei paesi membri dell'ONU hanno sottoscritto l'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d'azione per le persone, il pianeta e la prosperitā, strutturato in cinque aree, le cosiddette 5 P: Persone, Pianeta, Prosperitā, Pace e Partnership.

Il primo passo per declinare a livello nazionale i principi e gli obiettivi dell'Agenda, con un sistema di scelte strategiche, declinate in obiettivi strategici nazionali, specifici per la realtā italiana, č stato l'approvazione della Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile, documento di riferimento per tutte politiche settoriali e territoriali in Italia sino al 2030, che trattino di ambiente, di societā o di economia.

A seguito dell'approvazione della strategia nazionale, le Regioni sono chiamate a dotarsi di una complessiva strategia di sviluppo sostenibile che sia coerente e definisca il contributo alla realizzazione degli obiettivi della strategia nazionale, individuando la strumentazione, le prioritā, le azioni che si intendono intraprendere.

Tutti i dipartimenti regionali stanno contribuendo alla costruzione della Strategia regionale coordinati dalla Vicedirezione Ambiente del Dipartimento Territorio, Ambiente ed Infrastrutture.
Il Gruppo di Lavoro interdipartimentale ha recentemente concluso l'analisi del posizionamento della Regione Liguria rispetto all'attuazione degli obiettivi nazionali e di Agenda 2030 (DGR n. 1061/2018 - vd. allegati a pič di pagina): per definire il contributo delle politiche regionali all'attuazione della Strategia Nazionale, si č realizzata una ricognizione nei vari ambiti di competenza (riferita al periodo di programmazione 2014-2020) dei principali strumenti attivati da Regione Liguria e dal settore regionale allargato, che concorrono al raggiungimento degli obiettivi della Strategia.

Nel dicembre 2018 č stato sottoscritto dalla Regione e dal Ministero dell'Ambiente uno specifico accordo di collaborazione a supporto della costruzione della Strategia Regionale.
A seguito di tale accordo la Giunta Regionale ha destinato 182 mila euro ai Centri di Educazione Ambientale accreditati nel Sistema Regionale, per la realizzazione su tutto il territorio ligure, suddiviso in 12 ambiti, di attivitā di informazione, animazione territoriale e progettazione partecipata a livello locale, a supporto della costruzione della strategia regionale per lo sviluppo sostenibile. Le risorse sono destinate a Comuni ed Enti Parco titolari dei CEA presenti su tutto il territorio, per attivitā che coinvolgeranno la societā civile e le Istituzioni locali a partire dall'estate.

Negli allegati a pič di pagina, oltre ai documenti prodotti dal gruppo di lavoro regionale, vengono aggiornati il calendario degli eventi e la documentazione relativa alle iniziative realizzate sul territorio regionale da parte dei CEA.

Strategia sviluppo sostenibile
Il percorso di costruzione della strategia regionale per l'attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda ONU 2030 e della Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile

La Regione ha dato il via alle attivitā che da qui al 2020, attraverso il coinvolgimento delle istituzioni locali e dei portatori di interesse, porteranno alla costruzione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, declinando gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 a livello locale, con l'individuazione delle azioni prioritarie, la definizione del sistema degli indicatori e del piano di monitoraggio e revisione, operando un raccordo tra obiettivi strategici regionali, strumenti di attuazione e Documento di Economia e Finanza regionale (DEFR).

Nel 2015 i Governi dei paesi membri dell'ONU hanno sottoscritto l'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d'azione per le persone, il pianeta e la prosperitā, strutturato in cinque aree, le cosiddette 5 P: Persone, Pianeta, Prosperitā, Pace e Partnership.

Il primo passo per declinare a livello nazionale i principi e gli obiettivi dell'Agenda, con un sistema di scelte strategiche, declinate in obiettivi strategici nazionali, specifici per la realtā italiana, č stato l'approvazione della Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile, documento di riferimento per tutte politiche settoriali e territoriali in Italia sino al 2030, che trattino di ambiente, di societā o di economia.

A seguito dell'approvazione della strategia nazionale, le Regioni sono chiamate a dotarsi di una complessiva strategia di sviluppo sostenibile che sia coerente e definisca il contributo alla realizzazione degli obiettivi della strategia nazionale, individuando la strumentazione, le prioritā, le azioni che si intendono intraprendere.

Tutti i dipartimenti regionali stanno contribuendo alla costruzione della Strategia regionale coordinati dalla Vicedirezione Ambiente del Dipartimento Territorio, Ambiente ed Infrastrutture.
Il Gruppo di Lavoro interdipartimentale ha recentemente concluso l'analisi del posizionamento della Regione Liguria rispetto all'attuazione degli obiettivi nazionali e di Agenda 2030 (DGR n. 1061/2018 - vd. allegati a pič di pagina): per definire il contributo delle politiche regionali all'attuazione della Strategia Nazionale, si č realizzata una ricognizione nei vari ambiti di competenza (riferita al periodo di programmazione 2014-2020) dei principali strumenti attivati da Regione Liguria e dal settore regionale allargato, che concorrono al raggiungimento degli obiettivi della Strategia.

Nel dicembre 2018 č stato sottoscritto dalla Regione e dal Ministero dell'Ambiente uno specifico accordo di collaborazione a supporto della costruzione della Strategia Regionale.
A seguito di tale accordo la Giunta Regionale ha destinato 182 mila euro ai Centri di Educazione Ambientale accreditati nel Sistema Regionale, per la realizzazione su tutto il territorio ligure, suddiviso in 12 ambiti, di attivitā di informazione, animazione territoriale e progettazione partecipata a livello locale, a supporto della costruzione della strategia regionale per lo sviluppo sostenibile. Le risorse sono destinate a Comuni ed Enti Parco titolari dei CEA presenti su tutto il territorio, per attivitā che coinvolgeranno la societā civile e le Istituzioni locali a partire dall'estate.

Negli allegati a pič di pagina, oltre ai documenti prodotti dal gruppo di lavoro regionale, vengono aggiornati il calendario degli eventi e la documentazione relativa alle iniziative realizzate sul territorio regionale da parte dei CEA.

Allegati
  • Attivitā del Gruppo di Lavoro Regionale
  • Posizionamento Regione Liguria rispetto all'attuazione SNSvS
    Scarica il file in formato .Pdf (6284 kb)
  • Tabella n.1
    Scarica il file in formato .Pdf (2928 kb)
  • Eventi e attivitā realizzate dai CEA sul territorio
  • Calendario attivitā
    Scarica il file in formato .Pdf (741 kb)
Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits