Fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente, attraverso una serie di dispositivi, l'energia solare in energia elettrica. La parola "fotovoltaico" significa "elettricità prodotta attraverso la luce". Con la tecnologia fotovoltaica, la conversione della radiazione solare in energia elettrica avviene nella cella fotovoltaica. Per la fabbricazione delle celle possono essere utilizzati vari materiali, ma ad oggi il più usato è il silicio.
Gli impianti possono essere:
- isolati (stand-alone) ovvero non collegati alla linea elettrica, nei quali l'energia prodotta alimenta direttamente le varie utenze elettriche (generalmente in corrente continua), mentre la parte in eccedenza viene accumulata in apposite batterie;
- impianti connessi alla rete (grid-connected) nei quali l'energia prodotta viene convertita in corrente alternata e alimenta direttamente il carico-utente o viene immessa nella rete elettrica, in un regime di interscambio.

Per gli impianti impianti connessi alla rete, una volta installato l'impianto, si può beneficiare degli incentivi previsti dal Conto Energia che è il programma di incentivazione in conto esercizio della produzione di energia elettrica da fonte solare mediante impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica.
Questo sistema d'incentivazione è stato introdotto in Italia con il decreto ministeriale del 28 luglio 2005 ed è attualmente regolato dal decreto ministeriale del 5 maggio 2011 (Quarto Conto Energia). Possono usufruire degli incentivi definiti nel provvedimento tutti gli impianti, di potenza non inferiore a 1 kW, che entrano in esercizio dopo il 31 maggio 2011 e fino al 31 dicembre 2016 a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento.
Un impianto per uso domestico di 3 kW costa circa 10.000 euro (prezzi a inizio 2011) e richiede una superficie di circa 30 mq per la sua installazione.

Fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente, attraverso una serie di dispositivi, l'energia solare in energia elettrica. La parola "fotovoltaico" significa "elettricità prodotta attraverso la luce". Con la tecnologia fotovoltaica, la conversione della radiazione solare in energia elettrica avviene nella cella fotovoltaica. Per la fabbricazione delle celle possono essere utilizzati vari materiali, ma ad oggi il più usato è il silicio.
Gli impianti possono essere:
- isolati (stand-alone) ovvero non collegati alla linea elettrica, nei quali l'energia prodotta alimenta direttamente le varie utenze elettriche (generalmente in corrente continua), mentre la parte in eccedenza viene accumulata in apposite batterie;
- impianti connessi alla rete (grid-connected) nei quali l'energia prodotta viene convertita in corrente alternata e alimenta direttamente il carico-utente o viene immessa nella rete elettrica, in un regime di interscambio.

Per gli impianti impianti connessi alla rete, una volta installato l'impianto, si può beneficiare degli incentivi previsti dal Conto Energia che è il programma di incentivazione in conto esercizio della produzione di energia elettrica da fonte solare mediante impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica.
Questo sistema d'incentivazione è stato introdotto in Italia con il decreto ministeriale del 28 luglio 2005 ed è attualmente regolato dal decreto ministeriale del 5 maggio 2011 (Quarto Conto Energia). Possono usufruire degli incentivi definiti nel provvedimento tutti gli impianti, di potenza non inferiore a 1 kW, che entrano in esercizio dopo il 31 maggio 2011 e fino al 31 dicembre 2016 a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento.
Un impianto per uso domestico di 3 kW costa circa 10.000 euro (prezzi a inizio 2011) e richiede una superficie di circa 30 mq per la sua installazione.

Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits