Dati statistici
Quantitativi di rifiuti raccolti in modo differenziato per singole frazioni

I risultati della raccolta differenziata nei comuni liguri derivano da un'operazione di riorganizzazione dei flussi informativi in materia di gestione rifiuti che la Regione, insieme alle Province e ad Arpal, ha avviato e sviluppato durante il 2007.

I dati provenienti dai Comuni sono stati organizzati nella banca dati Censimento rifiuti urbani e successivamente verificati e validati da parte delle province e dell'Osservatorio regionale, secondo uno schema procedurale che Ŕ stato definito con delibera di Giunta regionale n.1487/07, modificata con delibera di Giunta regionale n.239/13.
Per calcolare la quota di raccolta differenziata Ŕ stato utilizzato il metodo unificato approvato con dgr n.1457 del 21 novembre 2014, che sostituisce tutte le precedenti delibere integrando in un unico provvedimento le modifiche via via apportate al metodo e interviene sulle modalitÓ operative per l'accertamento dei dati e costituisce ad oggi il riferimento oggettivo per la determinazione dei risultati conseguiti da ciascun comune ligure.

Il metodo per il calcolo della quota di raccolta differenziata tiene conto anche di frazioni provenienti da raccolta selettiva (come ad esempio pile, farmaci, inerti ed altri rifiuti pericolosi e non, di provenienza domestica), dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e del compostaggio domestico.

Tutte le operazioni di elaborazione dei dati statistici rientrano nella sfera operativa dell'Osservatorio regionale sui rifiuti, organismo previsto della legge regionale 30/2006, gestito da Regione ed Arpal con la partecipazione delle Province e dell'Ambito territoriale ottimale (ATO) e costituito con dgr n.1337/07. L'Osservatorio rappresenta il punto di raccordo delle attivitÓ informative settoriali, assicurando una funzione di supporto per l'esercizio delle diverse competenze in capo alla Pubblica amministrazione sotto i profili del monitoraggio e controllo, dell'organizzazione e della programmazione in materia di rifiuti.

La percentuale di raccolta differenziata dall'anno 2006 al 2015, a livello regionale, ha registrato una costante crescita arrivando al 38,63%, dato comunque ancora al di sotto rispetto agli obiettivi previsti.
Qui di seguito sono scaricabili le delibere di accertamento delle percentuali di raccolta differenziata a livello comunale.
╚ inoltre scaricabile la tabella riepilogativa dei rifiuti divisi per tipologia e per provincia dal 2002 al 2005. Gli anni dal 2006 in avanti sono consultabili dalla "banca dati" rifiuti nella box di destra dei servizi on-line.

Dati statistici
Quantitativi di rifiuti raccolti in modo differenziato per singole frazioni

I risultati della raccolta differenziata nei comuni liguri derivano da un'operazione di riorganizzazione dei flussi informativi in materia di gestione rifiuti che la Regione, insieme alle Province e ad Arpal, ha avviato e sviluppato durante il 2007.

I dati provenienti dai Comuni sono stati organizzati nella banca dati Censimento rifiuti urbani e successivamente verificati e validati da parte delle province e dell'Osservatorio regionale, secondo uno schema procedurale che Ŕ stato definito con delibera di Giunta regionale n.1487/07, modificata con delibera di Giunta regionale n.239/13.
Per calcolare la quota di raccolta differenziata Ŕ stato utilizzato il metodo unificato approvato con dgr n.1457 del 21 novembre 2014, che sostituisce tutte le precedenti delibere integrando in un unico provvedimento le modifiche via via apportate al metodo e interviene sulle modalitÓ operative per l'accertamento dei dati e costituisce ad oggi il riferimento oggettivo per la determinazione dei risultati conseguiti da ciascun comune ligure.

Il metodo per il calcolo della quota di raccolta differenziata tiene conto anche di frazioni provenienti da raccolta selettiva (come ad esempio pile, farmaci, inerti ed altri rifiuti pericolosi e non, di provenienza domestica), dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e del compostaggio domestico.

Tutte le operazioni di elaborazione dei dati statistici rientrano nella sfera operativa dell'Osservatorio regionale sui rifiuti, organismo previsto della legge regionale 30/2006, gestito da Regione ed Arpal con la partecipazione delle Province e dell'Ambito territoriale ottimale (ATO) e costituito con dgr n.1337/07. L'Osservatorio rappresenta il punto di raccordo delle attivitÓ informative settoriali, assicurando una funzione di supporto per l'esercizio delle diverse competenze in capo alla Pubblica amministrazione sotto i profili del monitoraggio e controllo, dell'organizzazione e della programmazione in materia di rifiuti.

La percentuale di raccolta differenziata dall'anno 2006 al 2015, a livello regionale, ha registrato una costante crescita arrivando al 38,63%, dato comunque ancora al di sotto rispetto agli obiettivi previsti.
Qui di seguito sono scaricabili le delibere di accertamento delle percentuali di raccolta differenziata a livello comunale.
╚ inoltre scaricabile la tabella riepilogativa dei rifiuti divisi per tipologia e per provincia dal 2002 al 2005. Gli anni dal 2006 in avanti sono consultabili dalla "banca dati" rifiuti nella box di destra dei servizi on-line.

Allegati
  • Censimento rifiuti urbani
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell'ANNO 2015 dai Comuni della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (240 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell'anno 2014 dai Comuni della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (84 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per i risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell'anno 2014, di cui all'art. 205 del d.lgs. n.152/06. Impegno euro 135.000 (dd n.2488 del 31 agosto 2015)
    Scarica il file in formato .Pdf (37 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell'anno 2013 dai Comuni della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (92 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per i risultati di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nell'anno 2013, di cui all'art. 205 del d.lgs. n.152/06. Impegno euro 200.000 (dgr n.972 del 1 agosto 2014)
    Scarica il file in formato .Pdf (30 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2012 dai Comuni della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (159 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per risultati raccolta differenziata 2012 di cui all'art.205 d.lgs. 152/06, e incentivi per significativi risultati di raccolta differenziata o nella gestione dei rifiuti urbani. Impegno euro 600.000
    Scarica il file in formato .Pdf (43 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2011 dai Comuni della Liguria (dgr n.788 del 29 giugno 2012)
    Scarica il file in formato .Pdf (130 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per risultati raccolta differenziata 2011 di cui all'art.205 d.lgs. 152/06, e per significativi risultati di raccolta differenziata o nella gestione dei rifiuti urbani. Impegno e liquidazione euro 800.000 (dgr n.1142 del 28 settembre 2012)
    Scarica il file in formato .Pdf (43 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2010 dai comuni della Liguria (dgr n.741 del 28 giugno 2011)
    Scarica il file in formato .Pdf (80 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per risultati raccolta differenziata 2010 di cui all'art.205 d.lgs. 152/06, e per significativi risultati di raccolta differenziata o nella gestione dei rifiuti urbani. Impegno e liquidazione euro 500.000 (dgr n.1238 del 14 ottobre 2011)
    Scarica il file in formato .Pdf (55 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2009 dai comuni liguri (dgr n.751 del 25 giugno 2010 integrata con Decreto del Direttore n.237 del 19 luglio 2010)
    Scarica il file in formato .Pdf (84 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per risultati raccolta differenziata 2009 di cui all'art.205 d.lgs. 152/06, e per significativi risultati di raccolta differenziata o nella gestione dei rifiuti urbani. Impegno e liquidazione euro 600.000 (dgr n.892 del 30 luglio 2010)
    Scarica il file in formato .Pdf (48 kb)
  • Rettifica formato tabelle dell'allegato A alla dgr n.751 del 25 giugno 2010 (Decreto Direttore n.237 del 19 luglio 2010)
    Scarica il file in formato .Pdf (14 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2008 dai comuni liguri (dgr n.876 del 26 giugno 2009)
    Scarica il file in formato .Pdf (77 kb)
  • Contributi premiali ai Comuni per risultati raccolta differenziata 2008 di cui all'art. 205 d.lgs. 152/06 e per significativi risultati raccolta differenziata o gestione rifiuti urbani. Impegno e liquidazione euro 520.000,00 (dgr n.1277 del 25 settembre 2009)
    Scarica il file in formato .Pdf (54 kb)
  • Accertamento dei risultati di raccolta differenziata raggiunti nell'anno 2007 dai comuni liguri (dgr n.738 del 27 giugno 2008)
    Scarica il file in formato .Pdf (185 kb)
  • Dati anni 2002-2005
    Scarica il file in formato .Zip (12 kb)
Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits