Criteri

I piani di bacino di rilievo regionale, seppur organizzati per singoli bacini idrografici o per ambiti di bacino, sono elaborati in base a criteri, indirizzi e metodi definiti dall'Autorità di bacino Ciò traguarda l'uniformità di elaborazione dei piani di competenza regionale, sia per quanto riguarda gli aspetti cartografici che quelli normativi.
Pertanto i vari piani, pur essendo stati elaborati dalle quattro Province, risultano in oggi avere una certa omogeneità di contenuti.

Già la legge regionale n.9/1993 stabiliva tra i compiti del Comitato tecnico regionale, quello di fornire specifici , indirizzi criteri e metodi per l'elaborazione dei singoli piani di bacino. Tale compito è stato ripreso dai disposti della legge regionale n.58/2009 che, innovando l'assetto dell'Autorità di bacino di rilevo regionale, ribadisce tra i compiti del Comitato tecnico di bacino la proposta alla Giunta regionale di tali criteri ed indirizzi.

Il primo documento "storico" di riferimento in tal senso è stato approvato nel dicembre 1994, da allora l'evoluzione della pianificazione di bacino, tenuto conto anche delle esperienze maturate nella fase di gestione dei piani, ha stimolato la produzione di ulteriori aggiornamenti ed integrazioni in base a tematiche specifiche sia per quanto riguarda gli aspetti idraulici che quelli geologici, nonché approfondimenti e chiarimenti in merito ad indirizzi procedurali stabiliti.

Per fornire un quadro normativo della materia il più completo ed esaustivo possibile la Regione ha elaborato una Raccolta dei criteri, indirizzi dell'Autorità di Bacino Regionale in materia di pianificazione di bacino per l'assetto idrogeologico, consultabile in formato .pdf. Il file complessivo della raccolta è predisposto per la stampa fronte-retro.

Criteri

I piani di bacino di rilievo regionale, seppur organizzati per singoli bacini idrografici o per ambiti di bacino, sono elaborati in base a criteri, indirizzi e metodi definiti dall'Autorità di bacino Ciò traguarda l'uniformità di elaborazione dei piani di competenza regionale, sia per quanto riguarda gli aspetti cartografici che quelli normativi.
Pertanto i vari piani, pur essendo stati elaborati dalle quattro Province, risultano in oggi avere una certa omogeneità di contenuti.

Già la legge regionale n.9/1993 stabiliva tra i compiti del Comitato tecnico regionale, quello di fornire specifici , indirizzi criteri e metodi per l'elaborazione dei singoli piani di bacino. Tale compito è stato ripreso dai disposti della legge regionale n.58/2009 che, innovando l'assetto dell'Autorità di bacino di rilevo regionale, ribadisce tra i compiti del Comitato tecnico di bacino la proposta alla Giunta regionale di tali criteri ed indirizzi.

Il primo documento "storico" di riferimento in tal senso è stato approvato nel dicembre 1994, da allora l'evoluzione della pianificazione di bacino, tenuto conto anche delle esperienze maturate nella fase di gestione dei piani, ha stimolato la produzione di ulteriori aggiornamenti ed integrazioni in base a tematiche specifiche sia per quanto riguarda gli aspetti idraulici che quelli geologici, nonché approfondimenti e chiarimenti in merito ad indirizzi procedurali stabiliti.

Per fornire un quadro normativo della materia il più completo ed esaustivo possibile la Regione ha elaborato una Raccolta dei criteri, indirizzi dell'Autorità di Bacino Regionale in materia di pianificazione di bacino per l'assetto idrogeologico, consultabile in formato .pdf. Il file complessivo della raccolta è predisposto per la stampa fronte-retro.

Allegati
  • RACCOLTA DEI CRITERI ED INDIRIZZI dell'Autorità di Bacino Regionale in materia di pianificazione di bacino per l'assetto idrogeologico (settembre 2013)
    Scarica il file in formato .Pdf (5452 kb)
  • Criteri per la verifica e valutazione delle portate di piena-bacini liguri (DGR n.357/2008)
    Scarica il file in formato .Pdf (6692 kb)
Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
stralcio assetto idrogeologico
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits