fenomeno franoso in liguria
Inventario dei fenomeni franosi in Italia

Il Progetto Iffi (Inventario dei fenomeni franosi in Italia) è stato sviluppato a livello nazionale nei primi anni del 2000.
Il progetto nasce da un'esigenza del Servizio geologico nazionale (ora Apat) di organizzare, in un unico sistema informativo territoriale, un inventario dei fenomeni franosi dettagliato e uniforme.
Il Comitato dei Ministri per la Difesa del suolo (ex lege 183/89) ha promosso nel gennaio 1997 la realizzazione di questo inventario, disponendo un finanziamento a livello nazionale di circa 8 miliardi di lire. Il Servizio Geologico nazionale ha, quindi, stipulato con le regioni apposite convenzioni, assegnando in particolare alla Liguria un finanziamento di lire 273.481.000 (pari a 141.241,15 euro).

Sul sito dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici (Apat) trovi la sezione dedicata al Progetto Iffi, dove puoi consultare i dati a livello nazionale. In sintesi, Iffi produce un database alfanumerico dove sono raccolte le informazioni relative ai corpi franosi, suddivise in tre livelli a progressivo grado di approfondimento, secondo lo schema indicato nella scheda Iffi, e un database cartografico dove sono digitalizzate le perimetrazioni delle frane comprensive della corona di svuotamento. Di norma le frane considerate in Iffi hanno una superficie almeno pari all'ettaro.

Il Progetto Iffi: primi risultati in Liguria è consultabile alla voce pubblicazioni del menu di destra dei servizi on-line.

fenomeno franoso in liguria
Inventario dei fenomeni franosi in Italia

Il Progetto Iffi (Inventario dei fenomeni franosi in Italia) è stato sviluppato a livello nazionale nei primi anni del 2000.
Il progetto nasce da un'esigenza del Servizio geologico nazionale (ora Apat) di organizzare, in un unico sistema informativo territoriale, un inventario dei fenomeni franosi dettagliato e uniforme.
Il Comitato dei Ministri per la Difesa del suolo (ex lege 183/89) ha promosso nel gennaio 1997 la realizzazione di questo inventario, disponendo un finanziamento a livello nazionale di circa 8 miliardi di lire. Il Servizio Geologico nazionale ha, quindi, stipulato con le regioni apposite convenzioni, assegnando in particolare alla Liguria un finanziamento di lire 273.481.000 (pari a 141.241,15 euro).

Sul sito dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici (Apat) trovi la sezione dedicata al Progetto Iffi, dove puoi consultare i dati a livello nazionale. In sintesi, Iffi produce un database alfanumerico dove sono raccolte le informazioni relative ai corpi franosi, suddivise in tre livelli a progressivo grado di approfondimento, secondo lo schema indicato nella scheda Iffi, e un database cartografico dove sono digitalizzate le perimetrazioni delle frane comprensive della corona di svuotamento. Di norma le frane considerate in Iffi hanno una superficie almeno pari all'ettaro.

Il Progetto Iffi: primi risultati in Liguria è consultabile alla voce pubblicazioni del menu di destra dei servizi on-line.

Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits