Stato di attività dei fenomeni franosi

Per quanto riguarda lo stato di attività, occorre premettere che in natura esiste una vasta gamma di possibilità e variabili che con difficoltà può essere descritta con pochi e sintetici termini. Ciononostante, il Gruppo di lavoro Iffi ritiene che la terminologia adottata presenti il migliore grado di versatilità e sintesi in relazione a questo uso specifico, avendo nel contempo il pregio di uniformare a livello internazionale criteri e definizioni. Per quest'ultimo motivo si è ritenuto di limitare al massimo le modifiche rispetto alla bibliografia preesistente, uniformandosi il più possibile alla versione più recente di Cruden & Varnes (1996).

Lo stato di attività dei fenomeni franosi può essere descritto con i seguenti termini:

  • attivo (active): fenomeno attualmente in movimento
  • sospeso (suspended): fenomeno che si è mosso entro l'ultimo ciclo stagionale, ma che non si muove attualmente
  • riattivato (reactivated): movimento di nuovo attivo dopo essere stato inattivo
  • quiescente (dormant): frana inattiva che può essere riattivata dalle sue cause originali; fenomeno per il quale permangono le cause del movimento
  • naturalmente stabilizzato (abandoned): frana inattiva che non è più influenzata dalle sue cause originali; fenomeno per il quale le cause del movimento sono state naturalmente rimosse
  • artificialmente stabilizzato (stabilized): frana inattiva che è stata protetta dalle sue cause originali da misure di stabilizzazione
  • relitto (relict), sinonimo: paleofrana: frana inattiva che si è sviluppata in condizioni geomorfologiche o climatiche considerevolmente diverse dalle attuali. Le frane relitte sono inattive, ma comunque possono essere riattivate dall'attività umana.

La terminologia adottata nella descrizione dello stato di attività è basata sulle raccomandazioni del Wp/Wli (Working Party on World Landslide Inventory - 1993a) e del Glossario internazionale delle frane (Wp/Wli, 1993b), tradotto in Italiano in Canuti & Esu (1995), in Canuti & Casagli (1994) e riproposto più recentemente in Cruden & Varnes (1996).

Stato di attività dei fenomeni franosi

Per quanto riguarda lo stato di attività, occorre premettere che in natura esiste una vasta gamma di possibilità e variabili che con difficoltà può essere descritta con pochi e sintetici termini. Ciononostante, il Gruppo di lavoro Iffi ritiene che la terminologia adottata presenti il migliore grado di versatilità e sintesi in relazione a questo uso specifico, avendo nel contempo il pregio di uniformare a livello internazionale criteri e definizioni. Per quest'ultimo motivo si è ritenuto di limitare al massimo le modifiche rispetto alla bibliografia preesistente, uniformandosi il più possibile alla versione più recente di Cruden & Varnes (1996).

Lo stato di attività dei fenomeni franosi può essere descritto con i seguenti termini:

  • attivo (active): fenomeno attualmente in movimento
  • sospeso (suspended): fenomeno che si è mosso entro l'ultimo ciclo stagionale, ma che non si muove attualmente
  • riattivato (reactivated): movimento di nuovo attivo dopo essere stato inattivo
  • quiescente (dormant): frana inattiva che può essere riattivata dalle sue cause originali; fenomeno per il quale permangono le cause del movimento
  • naturalmente stabilizzato (abandoned): frana inattiva che non è più influenzata dalle sue cause originali; fenomeno per il quale le cause del movimento sono state naturalmente rimosse
  • artificialmente stabilizzato (stabilized): frana inattiva che è stata protetta dalle sue cause originali da misure di stabilizzazione
  • relitto (relict), sinonimo: paleofrana: frana inattiva che si è sviluppata in condizioni geomorfologiche o climatiche considerevolmente diverse dalle attuali. Le frane relitte sono inattive, ma comunque possono essere riattivate dall'attività umana.

La terminologia adottata nella descrizione dello stato di attività è basata sulle raccomandazioni del Wp/Wli (Working Party on World Landslide Inventory - 1993a) e del Glossario internazionale delle frane (Wp/Wli, 1993b), tradotto in Italiano in Canuti & Esu (1995), in Canuti & Casagli (1994) e riproposto più recentemente in Cruden & Varnes (1996).

Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits