Rete di monitoraggio dei versanti - Remover

Monitorare i fenomeni di instabilità di versante ai fini della programmazione e del controllo degli interventi di difesa del suolo: questo lo scopo per cui è stata istituita (ai sensi dell'art. 32 della legge regionale n.20 del 2006) la "Rete di monitoraggio dei versanti" - REMOVER.
La "rete" comprende diversi siti di monitoraggio distribuiti sul territorio regionale, oggetto di interventi di consolidamento dei versanti, con oltre un centinaio di postazioni inclinometriche. La continuità sistematica della lettura della strumentazione perfeziona il controllo tecnico dei siti affetti da problematiche di carattere geomorfologico consentendo di verificare l'efficacia e l'efficienza delle opere eseguite e fornendo elementi oggettivi per le valutazioni in merito al livello di mitigazione del rischio conseguito.
Le letture vengono eseguite seguendo precise specifiche tecniche che garantiscono la qualità e l'affidabilità dei dati raccolti. Allo scopo di fornire un utile supporto si riporta il manuale tecnico, scaricabile in formato .pdf, riguardante il controllo degli spostamenti orizzontali mediante tubi inclinometrici e sonda removibile.

Le attività di REMOVER hanno avuto inizio con una fase ricognitiva della strumentazione esistente, nel corso della quale ARPAL (UTCR, U.O. - Attività Specialistiche) ne ha verificato la funzionalità e la rintracciabilità sul territorio. Nel 2008 e 2009, secondo una programmazione stabilita di concerto tra Regione e ARPAL, si è proceduto alla fase di monitoraggio e trasferimento dati a Regione.
La rete è gestita da ARPAL che raccoglie dagli enti attuatori degli interventi di difesa del suolo (comunità montane, comuni e province) i dati relativi ai monitoraggi in corso, pregressi e quelli funzionali alla gestione ed ottimizzazione della rete. ARPAL trasmette questi dati i dati alla Regione affinché disponga degli elementi conoscitivi necessari alla programmazione e attuazione delle politiche di difesa del suolo.

Tra i servizi on-line disponibili nella pagina, il link cartografia consente di visualizzare una mappa che rappresenta l'ubicazione dei siti Remover.
A ciascun sito è associata la relativa monografia esplicativa di dettaglio scaricabile in formato .pdf. E' anche possibile visualizzare e scaricare la monografia (scheda di censimento) della strumentazione installata in ciascun sito e le letture di ogni singolo strumento inclinometrico appartenente alla rete. Una parte di siti censiti non sono ad oggi oggetto di monitoraggio, i siti compresi nel programma di monitoraggio dell'annualità in corso sono definiti nella legenda della cartografia come "siti monitorati".
Il link "banche dati", invece, consente di visualizzare in modalità tabellare i siti suddivisi per provincia, con la loro monografia e l'elenco degli strumenti presenti in ciascuno di essi.

Rete di monitoraggio dei versanti - Remover

Monitorare i fenomeni di instabilità di versante ai fini della programmazione e del controllo degli interventi di difesa del suolo: questo lo scopo per cui è stata istituita (ai sensi dell'art. 32 della legge regionale n.20 del 2006) la "Rete di monitoraggio dei versanti" - REMOVER.
La "rete" comprende diversi siti di monitoraggio distribuiti sul territorio regionale, oggetto di interventi di consolidamento dei versanti, con oltre un centinaio di postazioni inclinometriche. La continuità sistematica della lettura della strumentazione perfeziona il controllo tecnico dei siti affetti da problematiche di carattere geomorfologico consentendo di verificare l'efficacia e l'efficienza delle opere eseguite e fornendo elementi oggettivi per le valutazioni in merito al livello di mitigazione del rischio conseguito.
Le letture vengono eseguite seguendo precise specifiche tecniche che garantiscono la qualità e l'affidabilità dei dati raccolti. Allo scopo di fornire un utile supporto si riporta il manuale tecnico, scaricabile in formato .pdf, riguardante il controllo degli spostamenti orizzontali mediante tubi inclinometrici e sonda removibile.

Le attività di REMOVER hanno avuto inizio con una fase ricognitiva della strumentazione esistente, nel corso della quale ARPAL (UTCR, U.O. - Attività Specialistiche) ne ha verificato la funzionalità e la rintracciabilità sul territorio. Nel 2008 e 2009, secondo una programmazione stabilita di concerto tra Regione e ARPAL, si è proceduto alla fase di monitoraggio e trasferimento dati a Regione.
La rete è gestita da ARPAL che raccoglie dagli enti attuatori degli interventi di difesa del suolo (comunità montane, comuni e province) i dati relativi ai monitoraggi in corso, pregressi e quelli funzionali alla gestione ed ottimizzazione della rete. ARPAL trasmette questi dati i dati alla Regione affinché disponga degli elementi conoscitivi necessari alla programmazione e attuazione delle politiche di difesa del suolo.

Tra i servizi on-line disponibili nella pagina, il link cartografia consente di visualizzare una mappa che rappresenta l'ubicazione dei siti Remover.
A ciascun sito è associata la relativa monografia esplicativa di dettaglio scaricabile in formato .pdf. E' anche possibile visualizzare e scaricare la monografia (scheda di censimento) della strumentazione installata in ciascun sito e le letture di ogni singolo strumento inclinometrico appartenente alla rete. Una parte di siti censiti non sono ad oggi oggetto di monitoraggio, i siti compresi nel programma di monitoraggio dell'annualità in corso sono definiti nella legenda della cartografia come "siti monitorati".
Il link "banche dati", invece, consente di visualizzare in modalità tabellare i siti suddivisi per provincia, con la loro monografia e l'elenco degli strumenti presenti in ciascuno di essi.

Allegati
  • Manuale tecnico - Il controllo degli spostamenti orizzontali mediante tubi inclinometrici e sonda removibile
    Scarica il file in formato .Pdf (1819 kb)
Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits