Rischio sismico

Tra le tematiche ambientali quelle legate al rischio sismico sono oggetto di notevole attenzione perché il nostro paese ben conosce le criticità conseguenti ad eventi calamitosi dovuti a questo tipo di fenomeni verificatisi, purtroppo, anche in tempi recenti. La maggiore cura, sia da parte dello Stato che delle Regioni, è posta nella prevenzione che si realizza con l'approfondito studio del territorio, con l'indicazione di norme tecniche per costruire in zone sismiche e con ricognizioni del patrimonio edilizio esistente. La struttura regionale di Protezione civile, sulla base delle competenze previste dalla normativa, provvede, inoltre, alla verifica della vulnerabilità degli immobili, con particolare riferimento agli edifici strategici.

La Regione Liguria ha recepito quanto stabilito dalla normativa nazionale in materia sismica. Per quanto di sua competenza ha provveduto ad individuare le zone dichiarate sismiche ed ha formato il relativo elenco regionale delle zone sismiche, ha costituito una Commissione regionale sul rischio sismico, i cui componenti sono stati scelti tra le massime autorità in campo scientifico e professionale per effettuare un'attività di supporto e consultazione alle scelte che l'amministrazione regionale deve effettuare in materia sismica. Inoltre è stato stilato l'elenco delle tipologie degli edifici di interesse strategico e rilevante ed il relativo piano delle verifiche e degli interventi per determinarne la vulnerabilità sismica al fine di individuare gli interventi di miglioramento ed adeguamento sismico per la loro messa in sicurezza. La Regione dà inoltre il parere sugli strumenti urbanistici dei comuni in zona sismica ed in generale segue anche l'attività di vigilanza sulle costruzioni in materia edilizia nelle zone dichiarate sismiche.

Per conoscere in dettaglio tutte le attività e la normativa nazionale e regionale visita la sezione dedicata su Regione Liguria.

Rischio sismico

Tra le tematiche ambientali quelle legate al rischio sismico sono oggetto di notevole attenzione perché il nostro paese ben conosce le criticità conseguenti ad eventi calamitosi dovuti a questo tipo di fenomeni verificatisi, purtroppo, anche in tempi recenti. La maggiore cura, sia da parte dello Stato che delle Regioni, è posta nella prevenzione che si realizza con l'approfondito studio del territorio, con l'indicazione di norme tecniche per costruire in zone sismiche e con ricognizioni del patrimonio edilizio esistente. La struttura regionale di Protezione civile, sulla base delle competenze previste dalla normativa, provvede, inoltre, alla verifica della vulnerabilità degli immobili, con particolare riferimento agli edifici strategici.

La Regione Liguria ha recepito quanto stabilito dalla normativa nazionale in materia sismica. Per quanto di sua competenza ha provveduto ad individuare le zone dichiarate sismiche ed ha formato il relativo elenco regionale delle zone sismiche, ha costituito una Commissione regionale sul rischio sismico, i cui componenti sono stati scelti tra le massime autorità in campo scientifico e professionale per effettuare un'attività di supporto e consultazione alle scelte che l'amministrazione regionale deve effettuare in materia sismica. Inoltre è stato stilato l'elenco delle tipologie degli edifici di interesse strategico e rilevante ed il relativo piano delle verifiche e degli interventi per determinarne la vulnerabilità sismica al fine di individuare gli interventi di miglioramento ed adeguamento sismico per la loro messa in sicurezza. La Regione dà inoltre il parere sugli strumenti urbanistici dei comuni in zona sismica ed in generale segue anche l'attività di vigilanza sulle costruzioni in materia edilizia nelle zone dichiarate sismiche.

Per conoscere in dettaglio tutte le attività e la normativa nazionale e regionale visita la sezione dedicata su Regione Liguria.

Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits