SIC e ZPS in Liguria

La Regione contribuisce significativamente alla realizzazione della Rete Natura 2000 valorizzando la biodiversità attraverso la costituzione di una rete estesa di Siti di interesse comunitario (Sic) e Zone di protezione speciale (Zps) e attraverso altre azioni volte alla tutela e alla valorizzazione delle emergenze naturalistiche.
La Liguria è caratterizzata da una elevata biodiversità grazie alla presenza di tre regioni biogeografiche: mediterranea, continentale e alpina.
In adempimento alla "direttiva habitat" la Regione ha individuato sul proprio territorio gli habitat e le specie da tutelare con la conseguente costituzione di 126 Sic e 7 Zps, attualmente così suddivisi:
- regione biogeografica alpina (14 siti)
- regione biogeografica continentale (11 siti)
- regione biogeografica mediterranea (101 siti).
misure di conservazione sito specifiche, habitat e specie-specifiche, vengono designati come Zone Speciali di Conservazione (ZSC ), con decreto ministeriale adottato d'intesa con ciascuna Regione.

La situazione procedurale in Liguria in merito all'approvazione delle misure di conservazione ed alla designazione delle ZSC è differente a seconda delle regioni biogeografiche: i 14 SIC della Regione Alpina sono stati tutti designati come ZSC - Zona Speciale di Conservazione (decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 24 giugno 2015, pubblicato su G.U. n.165 del 28 luglio 2015), mentre per gli 11 SIC della Regione Continentale sono state adottate le misure di conservazione con dgr n.686/2014 ed è terminata la fase di valutazione delle osservazioni pervenute. Per i SIC della Regione Mediterranea sono state adottate le misure di conservazione (dgr n. 73/2015, dgr n. 1459/2014); sono in corso di valutazione le osservazioni pervenute per i SIC mediterranei terrestri.

La designazione delle Zone di protezione speciale (ZPS) ha invece una procedura più diretta: le 7 Zps liguri attuali sono state, infatti, individuate dalla Giunta regionale con dgr n.270 del 25 febbraio 2000 al fine di garantire una protezione specifica degli uccelli. Successivamente, con regolamento n.5/2008, la Regione ha individuato misure di conservazione per la tutela delle zone di protezione speciale (ZPS) liguri.

La superficie della Rete Natura 2000 ligure è pari a circa 138.000 ettari per i Sic terrestri e 20.000 ettari per le Zps, in gran parte sovrapposte alle aree dei Sic. Da considerare inoltre i 27 siti marini, per una superficie di circa 7.000 ettari.

SIC e ZPS in Liguria

La Regione contribuisce significativamente alla realizzazione della Rete Natura 2000 valorizzando la biodiversità attraverso la costituzione di una rete estesa di Siti di interesse comunitario (Sic) e Zone di protezione speciale (Zps) e attraverso altre azioni volte alla tutela e alla valorizzazione delle emergenze naturalistiche.
La Liguria è caratterizzata da una elevata biodiversità grazie alla presenza di tre regioni biogeografiche: mediterranea, continentale e alpina.
In adempimento alla "direttiva habitat" la Regione ha individuato sul proprio territorio gli habitat e le specie da tutelare con la conseguente costituzione di 126 Sic e 7 Zps, attualmente così suddivisi:
- regione biogeografica alpina (14 siti)
- regione biogeografica continentale (11 siti)
- regione biogeografica mediterranea (101 siti).
misure di conservazione sito specifiche, habitat e specie-specifiche, vengono designati come Zone Speciali di Conservazione (ZSC ), con decreto ministeriale adottato d'intesa con ciascuna Regione.

La situazione procedurale in Liguria in merito all'approvazione delle misure di conservazione ed alla designazione delle ZSC è differente a seconda delle regioni biogeografiche: i 14 SIC della Regione Alpina sono stati tutti designati come ZSC - Zona Speciale di Conservazione (decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 24 giugno 2015, pubblicato su G.U. n.165 del 28 luglio 2015), mentre per gli 11 SIC della Regione Continentale sono state adottate le misure di conservazione con dgr n.686/2014 ed è terminata la fase di valutazione delle osservazioni pervenute. Per i SIC della Regione Mediterranea sono state adottate le misure di conservazione (dgr n. 73/2015, dgr n. 1459/2014); sono in corso di valutazione le osservazioni pervenute per i SIC mediterranei terrestri.

La designazione delle Zone di protezione speciale (ZPS) ha invece una procedura più diretta: le 7 Zps liguri attuali sono state, infatti, individuate dalla Giunta regionale con dgr n.270 del 25 febbraio 2000 al fine di garantire una protezione specifica degli uccelli. Successivamente, con regolamento n.5/2008, la Regione ha individuato misure di conservazione per la tutela delle zone di protezione speciale (ZPS) liguri.

La superficie della Rete Natura 2000 ligure è pari a circa 138.000 ettari per i Sic terrestri e 20.000 ettari per le Zps, in gran parte sovrapposte alle aree dei Sic. Da considerare inoltre i 27 siti marini, per una superficie di circa 7.000 ettari.

Allegati
  • Elenco dei siti della regione biogeografica alpina della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (58 kb)
  • Elenco dei siti della regione biogeografica continentale della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (58 kb)
  • Elenco dei siti della regione biogeografica mediterranea della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (76 kb)
  • Elenco delle ZPS
    Scarica il file in formato .Pdf (54 kb)
Contatti    -    Assessorato
Servizi on-line
sic e zps in liguria
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits