interventi stagionali di riparcimento degli arenili liguri
Interventi stagionali di ripascimento degli arenili

Gli interventi di ripascimento stagionale sono quelli volti esclusivamente a ripristinare i profili di spiaggia precedenti a eventuali eventi di erosione e che prevedono l'apporto di sabbia in quantitÓ inferiore ai 10 metri cubi per metro lineare di spiaggia.
Comportando il versamento in ambiti contigui al mare di materiale inorganico di origine diversa (fondali marini, spiaggia sommersa, cave, pulizia alvei fluviali), gli interventi di ripascimento devono essere autorizzati ai sensi del combinato disposto dall'art. 109 del decreto legislativo 152/2006 e art. 21 della legge 179/2002. La legge regionale 13/1999, e successive modificazioni, attribuisce ai Comuni la competenza al rilascio di tale autorizzazione.
La stessa legge affida alla Regione la definizione dei criteri generali, dei requisiti qualitativi e delle modalitÓ operative da osservare nella progettazione e nella realizzazione degli interventi. Nell'esercizio di tali funzioni, la Regione ha emanato, nel 2002, il regolamento regionale n.6 "Disciplina del procedimento relativo all'approvazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili" e nel 2001 i "Criteri generali da osservarsi nella progettazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili", che individuavano sia le caratteristiche dell'intervento stagionale di ripascimento sia il contenuto della relazione tecnica da allegare, a cura del proponente, all'istanza di approvazione dell'intervento da inviare al Comune.

L'esperienza maturata negli anni a partire dalla prima versione dei "Criteri" ha evidenziato la necessitÓ di aggiornare alcuni aspetti tecnici e fornire indirizzi relativamente alla valutazione della compatibilitÓ dell'intervento, specialmente per quanto riguarda la compatibilitÓ chimica del materiale da impiegare. La nuova edizione dei Criteri generali (approvati con delibera della Giunta regionale n.1446 del 2 novembre 2009), corredata dalla Carta delle unitÓ fisiografiche e dei paraggi liguri e dalla Carta dei valori limite del tenore in metalli pesanti nei materiali da utilizzarsi per il ripascimento degli arenili, sostituisce integralmente quelle precedenti, rispondendo appunto a tali esigenze.
Le Carte sono disponibili nella cartografia dei servizi on-line.

La materia dei ripascimenti stagionali risulta pertanto normata dai seguenti documenti:

  • Criteri generali da osservarsi nella progettazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili (approvati con delibera n.1446/2009): il documento stabilisce i requisiti tecnici necessari per la caratterizzazione dell'intervento, anche per una sua valutazione sotto il profilo dell'efficacia e della compatibilitÓ ambientale
  • Regolamento regionale n.6 - Disciplina del procedimento relativo all'approvazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili (emanato dal Presidente della Giunta regionale in data 23 ottobre 2002): stabilisce la procedura amministrativa che deve essere seguita per il rilascio delle autorizzazioni agli interventi

I contenuti dei "Criteri" sono stati oggetto di oggetto di una giornata di studio, tenutasi a Genova il 15 maggio 2006, nella sala Porta soprana della Fondazione Carige di via D'Annunzio, dal titolo Progettare con criterio: le nuove regole per la progettazione degli interventi stagionali di ripascimento e i criteri per la salvaguardia delle praterie di Posidonia oceanica. Un momento di riflessione destinato a tecnici e amministratori dei comuni costieri, capitanerie di porto e progettisti.

Per informazioni rivolgersi al Dipartimento Ambiente Settore ecosistema costiero, via D'Annunzio 111, Genova.
Il referente Ŕ Stefano Coppo tel.010-5484832, stefano.coppo@regione.liguria.it.

interventi stagionali di riparcimento degli arenili liguri
Interventi stagionali di ripascimento degli arenili

Gli interventi di ripascimento stagionale sono quelli volti esclusivamente a ripristinare i profili di spiaggia precedenti a eventuali eventi di erosione e che prevedono l'apporto di sabbia in quantitÓ inferiore ai 10 metri cubi per metro lineare di spiaggia.
Comportando il versamento in ambiti contigui al mare di materiale inorganico di origine diversa (fondali marini, spiaggia sommersa, cave, pulizia alvei fluviali), gli interventi di ripascimento devono essere autorizzati ai sensi del combinato disposto dall'art. 109 del decreto legislativo 152/2006 e art. 21 della legge 179/2002. La legge regionale 13/1999, e successive modificazioni, attribuisce ai Comuni la competenza al rilascio di tale autorizzazione.
La stessa legge affida alla Regione la definizione dei criteri generali, dei requisiti qualitativi e delle modalitÓ operative da osservare nella progettazione e nella realizzazione degli interventi. Nell'esercizio di tali funzioni, la Regione ha emanato, nel 2002, il regolamento regionale n.6 "Disciplina del procedimento relativo all'approvazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili" e nel 2001 i "Criteri generali da osservarsi nella progettazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili", che individuavano sia le caratteristiche dell'intervento stagionale di ripascimento sia il contenuto della relazione tecnica da allegare, a cura del proponente, all'istanza di approvazione dell'intervento da inviare al Comune.

L'esperienza maturata negli anni a partire dalla prima versione dei "Criteri" ha evidenziato la necessitÓ di aggiornare alcuni aspetti tecnici e fornire indirizzi relativamente alla valutazione della compatibilitÓ dell'intervento, specialmente per quanto riguarda la compatibilitÓ chimica del materiale da impiegare. La nuova edizione dei Criteri generali (approvati con delibera della Giunta regionale n.1446 del 2 novembre 2009), corredata dalla Carta delle unitÓ fisiografiche e dei paraggi liguri e dalla Carta dei valori limite del tenore in metalli pesanti nei materiali da utilizzarsi per il ripascimento degli arenili, sostituisce integralmente quelle precedenti, rispondendo appunto a tali esigenze.
Le Carte sono disponibili nella cartografia dei servizi on-line.

La materia dei ripascimenti stagionali risulta pertanto normata dai seguenti documenti:

  • Criteri generali da osservarsi nella progettazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili (approvati con delibera n.1446/2009): il documento stabilisce i requisiti tecnici necessari per la caratterizzazione dell'intervento, anche per una sua valutazione sotto il profilo dell'efficacia e della compatibilitÓ ambientale
  • Regolamento regionale n.6 - Disciplina del procedimento relativo all'approvazione degli interventi stagionali di ripascimento degli arenili (emanato dal Presidente della Giunta regionale in data 23 ottobre 2002): stabilisce la procedura amministrativa che deve essere seguita per il rilascio delle autorizzazioni agli interventi

I contenuti dei "Criteri" sono stati oggetto di oggetto di una giornata di studio, tenutasi a Genova il 15 maggio 2006, nella sala Porta soprana della Fondazione Carige di via D'Annunzio, dal titolo Progettare con criterio: le nuove regole per la progettazione degli interventi stagionali di ripascimento e i criteri per la salvaguardia delle praterie di Posidonia oceanica. Un momento di riflessione destinato a tecnici e amministratori dei comuni costieri, capitanerie di porto e progettisti.

Per informazioni rivolgersi al Dipartimento Ambiente Settore ecosistema costiero, via D'Annunzio 111, Genova.
Il referente Ŕ Stefano Coppo tel.010-5484832, stefano.coppo@regione.liguria.it.

Allegati
  • Carta dei valori limite del tenore in metalli pesanti nei materiali da utilizzarsi per il ripascimento degli arenili
  • arsenico
    Scarica il file in formato .Pdf (393 kb)
  • cadmio
    Scarica il file in formato .Pdf (399 kb)
  • cromo
    Scarica il file in formato .Pdf (402 kb)
  • mercurio
    Scarica il file in formato .Pdf (404 kb)
  • nichel
    Scarica il file in formato .Pdf (400 kb)
  • piombo
    Scarica il file in formato .Pdf (396 kb)
  • rame
    Scarica il file in formato .Pdf (388 kb)
  • zinco
    Scarica il file in formato .Pdf (395 kb)
  • Giornata di studio
  • Programma della giornata
    Scarica il file in formato .Pdf (2359 kb)
  • Interventi
  • Ripascimenti stagionali: inquadramento generale
    Scarica il file in formato .Pdf (1202 kb)
  • Ripascimenti stagionali: applicazioni pratiche
    Scarica il file in formato .Pdf (1262 kb)
  • Criteri diretti a salvaguardare l'habitat naturale prioritario "praterie di Posidonia oceanica"
    Scarica il file in formato .Pdf (1836 kb)
  • Criteri diretti a salvaguardare l'habitat naturale prioritario "praterie di Posidonia oceanica: aspetti pratici"
    Scarica il file in formato .Pdf (1515 kb)
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits