Zonizzazione

La zonizzazione suddivide il territorio regionale in aree omogenee individuate tenuto conto delle caratteristiche predominanti nel determinare la qualitÓ dell'aria ambiente (caratteristiche emissive, climatiche, orografiche, geografiche ecc.).
La zonizzazione Ŕ il presupposto su cui si organizza l'attivitÓ di valutazione della qualitÓ dell'aria ambiente. Le zone sono infatti classificate con riferimento a ciascun inquinante in base ai livelli di qualitÓ dell'aria (concentrazioni) al fine di stabilire, in ciascuna zona, le tecniche di valutazione da utilizzare (misure fisse obbligatorie, misure indicative e altre tecniche di stima).

Con dgr n.44 del 24 gennaio 2014, Regione Liguria ha adottato, secondo quanto disposto dal d.Lgs. n.155/2010, la zonizzazione del territorio regionale sulla base dei criteri di cui all'appendice 1 del citato decreto.
Il territorio della Liguria Ŕ stato suddiviso secondo tre differenti zonizzazioni:

  • la zonizzazione che riguarda biossido di zolfo (SO2), monossido di carbonio (CO), biossido di azoto (NO2), benzene e particolato solido fine (PM10 e PM2,5) comprende 6 zone denominate: Agglomerato di Genova; Savonese - Bormida; Spezzino; Costa alta pressione antropica; Entroterra alta pressione antropica; Entroterra e costa bassa pressione antropica
  • la zonizzazione che riguarda Ozono e BaP che comprende 2 zone ovvero Agglomerato di Genova e il resto del territorio regionale
  • la zonizzazione per i metalli (Pb, As,Cd, Ni) che comprende 3 zone ovvero Agglomerato di Genova; Savonese - Bormida - Spezzino; Costa ed Entroterra.

La classificazione delle zone, che era stata definita con dgr n. 44 del 24 gennaio 2014, Ŕ stata riesaminata ed aggiornata, con dgr. n 536 del 10 giugno 2016, sulla base delle valutazioni annuali della qualitÓ dell'aria pi¨ recenti.
In fondo alla pagina sono disponibili l'allegato alla dgr n.44/2014, le mappe relative alle tre zonizzazione e le mappe tematiche che rappresentano le caratteristiche del territorio tenute in considerazione nella delimitazione delle zone.
E' inoltre disponibile la nuova classificazione delle zone definita con dgr n. 536/2016. Le deliberazioni di Giunta sono consultabili nel men¨ a destra dei servizi on-line.

Nelle sottopagine della sezione sono ancora disponibili approfondimenti sulle zonizzazioni adottate dalla Regione Liguria (dgr n.1175 del 7 ottobre 2005 e n.946 del 3 agosto 2007) ai sensi della normativa pregressa, sulla cui base sono state effettuate le valutazioni precedenti alla valutazione 2014.

Zonizzazione

La zonizzazione suddivide il territorio regionale in aree omogenee individuate tenuto conto delle caratteristiche predominanti nel determinare la qualitÓ dell'aria ambiente (caratteristiche emissive, climatiche, orografiche, geografiche ecc.).
La zonizzazione Ŕ il presupposto su cui si organizza l'attivitÓ di valutazione della qualitÓ dell'aria ambiente. Le zone sono infatti classificate con riferimento a ciascun inquinante in base ai livelli di qualitÓ dell'aria (concentrazioni) al fine di stabilire, in ciascuna zona, le tecniche di valutazione da utilizzare (misure fisse obbligatorie, misure indicative e altre tecniche di stima).

Con dgr n.44 del 24 gennaio 2014, Regione Liguria ha adottato, secondo quanto disposto dal d.Lgs. n.155/2010, la zonizzazione del territorio regionale sulla base dei criteri di cui all'appendice 1 del citato decreto.
Il territorio della Liguria Ŕ stato suddiviso secondo tre differenti zonizzazioni:

  • la zonizzazione che riguarda biossido di zolfo (SO2), monossido di carbonio (CO), biossido di azoto (NO2), benzene e particolato solido fine (PM10 e PM2,5) comprende 6 zone denominate: Agglomerato di Genova; Savonese - Bormida; Spezzino; Costa alta pressione antropica; Entroterra alta pressione antropica; Entroterra e costa bassa pressione antropica
  • la zonizzazione che riguarda Ozono e BaP che comprende 2 zone ovvero Agglomerato di Genova e il resto del territorio regionale
  • la zonizzazione per i metalli (Pb, As,Cd, Ni) che comprende 3 zone ovvero Agglomerato di Genova; Savonese - Bormida - Spezzino; Costa ed Entroterra.

La classificazione delle zone, che era stata definita con dgr n. 44 del 24 gennaio 2014, Ŕ stata riesaminata ed aggiornata, con dgr. n 536 del 10 giugno 2016, sulla base delle valutazioni annuali della qualitÓ dell'aria pi¨ recenti.
In fondo alla pagina sono disponibili l'allegato alla dgr n.44/2014, le mappe relative alle tre zonizzazione e le mappe tematiche che rappresentano le caratteristiche del territorio tenute in considerazione nella delimitazione delle zone.
E' inoltre disponibile la nuova classificazione delle zone definita con dgr n. 536/2016. Le deliberazioni di Giunta sono consultabili nel men¨ a destra dei servizi on-line.

Nelle sottopagine della sezione sono ancora disponibili approfondimenti sulle zonizzazioni adottate dalla Regione Liguria (dgr n.1175 del 7 ottobre 2005 e n.946 del 3 agosto 2007) ai sensi della normativa pregressa, sulla cui base sono state effettuate le valutazioni precedenti alla valutazione 2014.

Allegati
  • Mappe della classificazione delle zone
    Scarica il file in formato .Pdf (3853 kb)
  • Allegato alla dgr n.536 del 10 giugno 2016 (aggiornamento classificazione delle zone di qualitÓ dell'aria per gli inquinanti del D.lgs n.155/2010)
    Scarica il file in formato .Pdf (5046 kb)
  • Mappe delle tre zonizzazioni della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (1931 kb)
  • Allegato alla dgr n.44 del 24 gennaio 2014 (Zonizzazione del territorio ai sensi del D.Lgs. 155/2010 e classificazione delle zone)
    Scarica il file in formato .Pdf (2943 kb)
  • Mappe tematiche
    Scarica il file in formato .Pdf (3925 kb)
  • Emissioni per area territoriale
    Scarica il file in formato .Pdf (65 kb)
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits