Inquinanti decreto ministeriale 60/02

Il dm 60/02, appartenente alla normativa in materia di gestione della qualità dell'aria abrogata dal Dlgs. n.155/2010, disponeva che venissero delimitate le zone in cui è necessario adottare piani e programmi per il miglioramento della qualità dell'aria e per riportare il livello di concentrazione di biossido di zolfo (SO2) monossido di carbonio (CO), piombo (Pb), ossidi di azoto (NOx), benzene e particolato solido fine (PM10) ai valori di riferimento fissati dalla normativa europea, nonché le zone in cui adottare misure per il mantenimento di una buona qualità dell'aria.

Con deliberazione n.1144 del 15 ottobre 2004, successivamente modificata dalla deliberazione di Giunta regionale n. 946 del 3 agosto 2007, la Regione, in attuazione di quanto disposto dal dm 60/02, aveva delimitato ai sensi dell'art. 8 del d.lgs. n.351/99 le seguenti zone:

  • la zona 1 - agglomerato Genova comprende solo il comune di Genova e coincide con quella della zonizzazione precedente
  • la zona 2 - savonese comprende i comuni di Savona, Vado e Quiliano ed è identificabile con la sottozona 2b di cui al paragrafo 5.2 del Piano di risanamento della qualità dell'aria
  • la zona 3 - spezzino comprende i comuni di La Spezia, Sarzana e Santo Stefano Magra ed è identificabile con la sottozona 2a di cui al paragrafo 5.2 del Piano alla quale sono stati aggiunti i comuni di Sarzana e Santo Stefano Magra
  • la zona 4 - aree urbane in cui prevale la fonte traffico comprende i comuni di Imperia, Sanremo, Albenga, Albissola Marina, Albisola Superiore, Borghetto Santo Spirito, Celle Ligure, Ceriale, Loano, Varazze, Arenzano, Bogliasco, Chiavari, Cogoleto, Lavagna, Masone, Rapallo, Recco, Rossiglione, Sestri Levante, Arcola, Bolano ed è identificabile con la zona3 di cui al paragrafo 5.3 del Piano meno i comuni di Sarzana e Santo Stefano Magra
  • la zona 5 - aree urbane in cui prevale la fonte produttiva Bormida comprende i comuni di Cairo Montenotte, Altare e Carcare
  • la zona 6 - aree urbane in cui prevale la fonte produttiva Busalla comprende il comune di Busalla

La zona delimitata ai sensi dell'art. 9 del d.Lgs 351/99 è la zona 7 - area di mantenimento - che comprende i restanti comuni.

Alla voce normativa del menu di destra dei servizi on-line sono scaricabili le delibere citate, qui di seguito è possibile prelevare gli allegati alle delibere e le mappe della zonizzazione a cui fa ancora riferimento l'ultima valutazione disponibile relativa al 2012.

Inquinanti decreto ministeriale 60/02

Il dm 60/02, appartenente alla normativa in materia di gestione della qualità dell'aria abrogata dal Dlgs. n.155/2010, disponeva che venissero delimitate le zone in cui è necessario adottare piani e programmi per il miglioramento della qualità dell'aria e per riportare il livello di concentrazione di biossido di zolfo (SO2) monossido di carbonio (CO), piombo (Pb), ossidi di azoto (NOx), benzene e particolato solido fine (PM10) ai valori di riferimento fissati dalla normativa europea, nonché le zone in cui adottare misure per il mantenimento di una buona qualità dell'aria.

Con deliberazione n.1144 del 15 ottobre 2004, successivamente modificata dalla deliberazione di Giunta regionale n. 946 del 3 agosto 2007, la Regione, in attuazione di quanto disposto dal dm 60/02, aveva delimitato ai sensi dell'art. 8 del d.lgs. n.351/99 le seguenti zone:

  • la zona 1 - agglomerato Genova comprende solo il comune di Genova e coincide con quella della zonizzazione precedente
  • la zona 2 - savonese comprende i comuni di Savona, Vado e Quiliano ed è identificabile con la sottozona 2b di cui al paragrafo 5.2 del Piano di risanamento della qualità dell'aria
  • la zona 3 - spezzino comprende i comuni di La Spezia, Sarzana e Santo Stefano Magra ed è identificabile con la sottozona 2a di cui al paragrafo 5.2 del Piano alla quale sono stati aggiunti i comuni di Sarzana e Santo Stefano Magra
  • la zona 4 - aree urbane in cui prevale la fonte traffico comprende i comuni di Imperia, Sanremo, Albenga, Albissola Marina, Albisola Superiore, Borghetto Santo Spirito, Celle Ligure, Ceriale, Loano, Varazze, Arenzano, Bogliasco, Chiavari, Cogoleto, Lavagna, Masone, Rapallo, Recco, Rossiglione, Sestri Levante, Arcola, Bolano ed è identificabile con la zona3 di cui al paragrafo 5.3 del Piano meno i comuni di Sarzana e Santo Stefano Magra
  • la zona 5 - aree urbane in cui prevale la fonte produttiva Bormida comprende i comuni di Cairo Montenotte, Altare e Carcare
  • la zona 6 - aree urbane in cui prevale la fonte produttiva Busalla comprende il comune di Busalla

La zona delimitata ai sensi dell'art. 9 del d.Lgs 351/99 è la zona 7 - area di mantenimento - che comprende i restanti comuni.

Alla voce normativa del menu di destra dei servizi on-line sono scaricabili le delibere citate, qui di seguito è possibile prelevare gli allegati alle delibere e le mappe della zonizzazione a cui fa ancora riferimento l'ultima valutazione disponibile relativa al 2012.

Allegati
  • Allegato alla dgr 946/07 Revisione zonizzazione e valutazione annuale qualità dell'aria anno 2006
    Scarica il file in formato .Pdf (1555 kb)
  • Allegato alla dgr 1144/04 Classificazione del territorio regionale in zone o agglomerati e criteri per l'adeguamento del sistema di monitoraggio
  • capitolo 1: Inquadramento normativo
    Scarica il file in formato .Pdf (91 kb)
  • capitolo 2: Valutazione preliminare della qualità dell'aria
    Scarica il file in formato .Pdf (333 kb)
  • capitolo 3: Mappatura del territorio ai sensi del dm 60/02
    Scarica il file in formato .Pdf (890 kb)
  • capitolo 4: Riorganizzazione del monitoraggio
    Scarica il file in formato .Pdf (1177 kb)
  • Mappe della distribuzione spaziale delle sorgenti di emissione
    Scarica il file in formato .Pdf (432 kb)
  • Mappe relative alla valutazione preliminare
    Scarica il file in formato .Pdf (880 kb)
  • Mappa della zonizzazione della Liguria
    Scarica il file in formato .Pdf (112 kb)
Servizi on-line
copyright 2011 Regione Liguria - p.i. 00849050109 - note legali - numero verde gratuito Urp 800445445
Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. +39 010 54851 - fax +39 010 5488742 - redazione - credits